Image

Image

Negli anni siamo cresciuti molto guidati dalla nostra passione per le nuove tecnologie e per l’innovazione. Ogni giorno siamo alla ricerca di persone che vogliano condividere con noi questa passione e che siano impazienti di trasformarla in lavoro”.

Vuoi conoscerci più da vicino?

Ecco le nostre storie.

 

 

Quale percorso di studi hai intrapreso? 

La mia curiosità in diversi campi mi ha portato ad avere un percorso di studi non proprio lineare. È iniziato con l'iscrizione a un istituto tecnico e al terzo anno ho scelto di specializzarmi in elettrotecnica e automazione, specializzazione di cui ho conseguito il diploma.

Dopodiché ho deciso di intraprendere un percorso umanistico iscrivendomi al corso di mediazione linguistica dell’Università di Torino. Finito il primo anno di studi, nonostante la mia passione per le lingue, ho capito di voler intraprendere un percorso che potesse fornirmi maggiori possibilità in ambito lavorativo e così decisi di iscrivermi al corso triennale di informatica.

Il passaggio, seppur inizialmente complicato, mi ha permesso di seguire la mia vera passione che mi ha accompagnato fin da piccolo, quando ricevetti il mio primo pc con Windows 3.1. Nel 2019 ho conseguito la laurea triennale in Informatica ed ora sto completando i miei studi informatici con la magistrale in intelligenza artificiale.

Nonostante il mio percorso di studi un po’ contorto, sono molto soddisfatto di quello che ho fatto fino ad oggi perché mi ha dato la possibilità di approfondire sia temi umanistici che temi più tecnici.

 

Come hai conosciuto Consoft Sistemi e perché hai scelto di lavorare con noi? 

Stavo cercando un’azienda dove svolgere il tirocinio curriculare che avrei voluto si concentrasse su un progetto di ricerca su certificazioni di documenti sulla Blockchain. Nella lista di convenzioni proposta dalla mia università, Consoft Sistemi appariva come l’unica azienda a proporre un progetto su un argomento innovativo e all’avanguardia come la Blockchain, così ho deciso di mettermi in contatto con la sede di Torino e propormi per un tirocinio. Grazie a questa esperienza ho conosciuto quello che, in seguito, sarebbe diventato il mio luogo di lavoro e mi sono avvicinato alle tecnologie utilizzate nell’azienda.

Durante il periodo di stage, inoltre, sono stato invitato dall’azienda a partecipare all’hackathon aziendale. Insieme ad un mio collega ho elaborato un progetto che si è aggiudicato il terzo posto. Al termine del tirocinio mi proposero di continuare a lavorare con loro su un progetto di Blockchain, decisi di accettare in quanto, nel corso dei mesi, mi ero trovato bene: l’ambiente di lavoro era giovane, dinamico e i progetti proposti erano interessanti e all’avanguardia.

 

Raccontaci il tuo lavoro da Junior Application Developer  

Inizialmente ho ricoperto il ruolo di sviluppatore, in questa prima fase lavorativa ho partecipato a diversi  progetti di ricerca e ho collaborato con diversi enti esterni  su progetti di certificazione documenti e dati tramite sistemi basati su Blockchain Ethereum. Ho anche preso parte, in qualità di sviluppatore di Smart Contract, alla progettazione e attivazione di reti Ethereum, all’installazione di PoC basate su IBM Hyperledger Fabric e alla modellizzazione di sistemi di storage dei dati, in modo decentralizzato, con l’ausilio della Blockchain.

Attualmente mi occupo soprattutto di sviluppo frontend in Angular9 e di implementazione di API REST in Java.

  

Come ha inciso l’esperienza di Erasmus in Spagna sulla tua carriera professionale?

Nel 2016 ho vinto una borsa Erasmus che mi ha permesso di trascorrere un anno a Barcellona, dove ho frequentato l’Università Autonoma di Barcellona. Questa esperienza mi ha formato molto e mi ha dato la possibilità di scoprire un metodo di insegnamento diverso da quello tipico delle università italiane. Sono entrato in contatto con un’organizzazione dei corsi completamente diversa, soprattutto per quanto riguarda il rapporto tra lo studio della teoria e la pratica, che ricopre un ruolo preponderante. Le primissime lezioni consistono in un’infarinatura teorica e sono seguite immediatamente da una fase di scrittura del codice. Non è stato facile adattarsi a questa modalità di insegnamento e apprendimento, ma proprio grazie a questa esperienza ho potuto capire e toccare veramente con mano quale sarebbe stato il mio futuro lavoro.

Ovviamente non è possibile parlare di esperienza Erasmus sorvolando sul lato umano. Ritengo, infatti, che l’anno a Barcellona mi abbia aiutato a sviluppare diverse soft skills, in particolare quelle legate alla capacità relazionale e di adattamento, qualità sempre più richieste nel mercato del lavoro.

 

Che consiglio daresti ai ragazzi che vogliono intraprendere una carriera come la tua?

Personalmente ritengo che la passione per la tecnologia e per tutto ciò che è digitale sia fondamentale se si vuole intraprendere un percorso informatico; in questo settore è necessario essere curiosi e mantenersi sempre aggiornati. Credo che sia anche molto importante approfondire lo studio dell’inglese perché è l’unica lingua che vi darà la possibilità di accedere ad informazioni aggiornate e vi permetterà di conoscere tutte le ultime novità in ambito tecnologico e informatico.

 

Trasforma la tua passione per le nuove tecnologie e l’innovazione nel tuo lavoro

-

Image
Image
Image
Image
© 2021 Consoft Sistemi S.p.A. - All Rights Reserved - via Pio VII, 127 - 10127 Torino - Partita IVA 05035220010 - R.E.A. 678159 Cap. Sociale € 2.568.938 int. vers.